CONDIZIONATORI D’ARIA PER LA CASA , CONSUMI REALI

By | Agosto 12, 2020

In Italia fa sempre più caldo. Ecco perché sempre più proprietari di case e inquilini desiderano l’aria condizionata.

 Ma: quanto costa, quanto sono i costi dell’elettricità?

 Purtroppo non esiste una risposta generica, perché i costi dell’energia elettrica dipendono essenzialmente da quattro fattori:

in quante giornate estive è accesa l’aria condizionata, qual è la differenza tra temperatura esterna ed interna, quale ambiente è raffreddato e quanto è efficiente la tecnologia del sistema?

Aria condizionata e consumo elettrico: dipende dalla classe di efficienza energetica

Come per i frigoriferi, la nota etichetta con una scala colorata dal rosso D al verde A indica la classe di efficienza dei sistemi di condizionamento. I sistemi di condizionamento d’aria split installati in modo permanente, ad esempio, sono molto più a risparmio energetico e più convenienti rispetto  alle unità di condizionamento d’ aria mobili . Questo è il motivo per cui ci stiamo concentrando sui sistemi di condizionamento split e diamo alcuni suggerimenti su come mantenere basso il consumo di energia.

I tipici sistemi di condizionamento per il raffreddamento degli spazi abitativi sono ammessi solo dalla classe di efficienza B. Tuttavia, i sistemi migliori sono quattro classi più efficienti e sono quindi contrassegnati con A +++. La conclusione è che ciò può comportare un risparmio di elettricità di circa il 70 percento.

Un’altra informazione sull’etichetta di efficienza energetica è importante per il consumo di elettricità: il valore SEER. Indica quanta elettricità deve utilizzare il sistema di climatizzazione per generare 1.000 watt di potenza di raffreddamento. La migliore efficienza energetica è attualmente 8,5. Un sistema di condizionamento split con un valore SEER di 8,5 richiederebbe quindi solo 125 W di elettricità per 1.000 watt di capacità di raffreddamento. Quindi circa un po ‘come una TV a schermo piatto.

Ma di quanta capacità di raffreddamento ha bisogno uno spazio abitativo? Non dipende solo dalla superficie del pavimento. Ulteriori fattori di influenza sono, ad esempio:

  • l’intensità della radiazione solare,
  • la dimensione delle aree della finestra e
  • se la radiazione solare può essere ridotta con persiane o simili.

Uno specialista può determinare approssimativamente la capacità di raffreddamento per te e dimensionare l’aria condizionata di conseguenza. Se il sistema non è né troppo grande né troppo piccolo, si risparmia anche elettricità e si porta il comfort desiderato. A proposito: unità interne fino a quattro ambienti possono essere collegate all’unità esterna di un impianto di condizionamento multisplit.

Aria condizionata e fotovoltaico: raffredda con il calore solare

Se generi e utilizzi la tua energia elettrica con un impianto fotovoltaico di casa tua , stai facendo un grande favore all’ambiente: in questo caso le emissioni di CO 2 sono zero. L’energia solare è perfetta per il funzionamento di un impianto di climatizzazione, perché: Quando il sole è al massimo, l’impianto di climatizzazione deve funzionare di più e l’impianto fotovoltaico fornisce quindi la maggior parte dell’elettricità. Un singolo modulo FV standard può produrre l’equivalente di una capacità di raffreddamento di 2.400 W se progettato secondo i requisiti! Quindi più che sufficiente per la maggior parte delle stanze

Conclusione

Il funzionamento interno dell'unità esterna di un condizionatore split.  Lo scambiatore di calore si trova a sinistra e sul retro del ventilatore.  Il refrigerante circola qui e rilascia il calore della stanza.  Il ventilatore trasporta il calore nell'aria ambiente.  Il compressore per la compressione del refrigerante è a destra, coperto dall'elettronica di controllo.

La qualità di un condizionatore split è evidente nel design dell’unità esterna. Maggiore è la qualità, minori saranno i costi di esercizio, soprattutto i costi dell’elettricità.

I sistemi di condizionamento nelle automobili e nei negozi sono una cosa ovvia oggi, spesso anche necessaria. In considerazione delle crescenti ondate di calore alle nostre latitudini, il raffreddamento attivo degli spazi abitativi sta diventando sempre più un fattore di salute , perché passiamo più tempo a casa. I sistemi di condizionamento split ad alta efficienza energetica dei produttori di marchi sono di alta qualità richiesta per durare a lungo e consumare poca elettricità. Le soluzioni economiche da acquistare sono solitamente le soluzioni più costose in termini di costi di esercizio e, soprattutto, di energia elettrica. Fate i conti da soli … Anche le prestazioni di un impianto di climatizzazione dovrebbero essere calcolate separatamente da uno specialista per ogni spazio abitativo, risparmiando anche denaro.

Quali sono le tue esperienze con i condizionatori domestici? Condividi le tue esperienze con i nostri lettori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *