LA TEMPERATURA OTTIMALE IN CAMERA DA LETTO

By | Gennaio 19, 2020
IDRAULICA PIATTI

Trascorriamo un terzo della nostra vita in orizzontale: le persone hanno bisogno di una media di sette-otto ore di sonno per iniziare la giornata rigenerati e rilassati. Ma il nostro sonno è soggetto a disturbi. Ci sono alcune cose che possiamo girare – inclusa la giusta temperatura in camera da letto.

Cosa succede nel nostro corpo mentre dormiamo?

Dormire troppo poco, irrequieto o per niente è estremamente malsano. Se il cervello non si riposa di notte, dorme durante il giorno. Il risultato: possiamo concentrarci meno bene, siamo meno efficienti e ci sentiamo a disagio. Ma non solo il cervello recupera di notte. Poco dopo essersi addormentato, l’ormone della crescita somatropina ripara i muscoli, rigenera la pelle e i capelli e guarisce le ferite.

La temperatura ottimale per addormentarsi

La chiave per addormentarci con calma o no è la temperatura corporea. Come il sistema di condizionamento d’aria di un corpo, la nostra temperatura aumenta di circa un grado Celsius durante il giorno e scende di nuovo durante la notte. La temperatura più bassa è raggiunta intorno alle 2 del mattino. Affinché possiamo passare alla modalità di sospensione, deve essere fresco: la temperatura ideale per addormentarsi è compresa tra 16 e 19 gradi.

La temperatura ottimale della camera da letto

Il corpo mantiene facilmente la propria temperatura di 36 gradi entro questi limiti. Tuttavia, vale quanto segue: ognuno ha la propria temperatura confortevole, che può cambiare nel corso della vita. Ad esempio, le persone anziane hanno bisogno di una camera da letto più calda rispetto a quelle più giovani. Piumini, materassi e indumenti da notte regolano anche la temperatura corporea. Un vantaggio delle basse temperature nella camera da letto è che ogni grado in meno consente di risparmiare energia di riscaldamento – ed è, ovviamente, nell’interesse dell’ambiente.

Suggerimenti per la temperatura di sonno ottimale in inverno

nche se lo adoriamo accogliente e caldo nella stagione fredda e buia, la temperatura della camera da letto in inverno dovrebbe essere inferiore a 20 gradi. Tuttavia, non dovrebbe essere troppo freddo – il nostro corpo non può mantenere la sua temperatura sotto i 16 gradi. E a chi piacciono i piedi freddi? Soprattutto nel freddo gelido, è quindi importante riscaldare uniformemente. Una camera da letto troppo fredda ha bisogno di molta energia di riscaldamento per tornare a una temperatura confortevole. Inoltre: riscaldare correttamente significa lasciare scappare il minor calore possibile.

Ecco alcuni consigli per dormire bene la notte in inverno:

  • La regolare ventilazione di sovracorrente fornisce abbastanza ossigeno e non lascia raffreddare le pareti.
  • Quando cala l’oscurità, è necessario abbassare le tapparelle e chiudere tende o persiane, in modo che non possa fuoriuscire calore.
  • Grazie a un tappetino isolante dietro il radiatore, il calore non viene perso attraverso il muro.
  • I radiatori non devono essere coperti da mobili o tende in modo che il calore possa essere distribuito bene nella stanza.

Ulteriori informazioni su come impostare in modo ottimale la temperatura ambiente in inverno sono disponibili anche nel nostro post sul blog ” Riscaldare correttamente in inverno “.

Suggerimenti per la giusta temperatura del sonno in estate

In estate dormiamo meno che in inverno, siamo più attivi e ci alleniamo molto all’aria aperta. Qualcosa di buono, vero? Ma se la camera da letto è troppo calda, la temperatura corporea non può scendere di notte. Il risultato: dormiamo irrequieti e sudiamo.

Ecco cosa puoi fare per abbassare la temperatura in camera da letto:

  • Ventilare al mattino fintanto che la temperatura esterna non supera la temperatura nella camera da letto.
  • Le persiane avvolgibili non solo proteggono la stanza dal freddo, ma servono anche come protezione dal sole in estate.
  • Se non hai l’aria condizionata, puoi tenere un asciugamano sott’acqua e strizzarlo. Appenderlo nella stanza, posizionare il ventilatore dietro di esso e l’aria condizionata fatta in casa è pronta. Ma fai attenzione: questo rende l’aria calda e umida ancora più insopportabile.
  • E se non funziona nulla, metti il ​​pigiama nel congelatore prima di andare a letto.

La temperatura ideale per neonati e bambini

Molti genitori hanno paura che il loro bambino si congeli e quindi li impacchi. Ma quale temperatura nella cameretta o nella camera dei bambini è ottimale? Di notte, lo stesso vale per i più piccoli come quelli grandi: la temperatura giusta per dormire per i bambini è di 16-19 gradi. Durante il giorno, può essere più caldo nella stanza dei bambini, tra 21 e 23 gradi. Prima che il bambino si surriscaldi, dovresti anche fare a meno di vestiti inutili: anche se il tuo bambino è malato, sono sufficienti un pannolino, biancheria intima e pigiama. Se il bambino è troppo freddo, di solito si sveglia. Il modo migliore per controllare la temperatura del bambino è sul collo. Al contrario, le mani e i piedi sono spesso freschi nei bambini.

La temperatura ottimale in camera da letto per un raffreddore

Più caldo, peggio: se riscaldi troppo, aumenta il rischio di raffreddore. Di notte dovresti coprire braccia e spalle in modo che non si raffreddino. Ma in caso di malattia, l’umidità dell’aria nella camera da letto è più importante della temperatura: l’ideale è un’umidità tra il 40 e il 60 percento. Se l’aria è troppo secca, le mucose delle vie aeree si seccano e batteri e virus possono depositarsi. Tuttavia, se l’aria è umida, le ciglia lavorano sulle mucose e trasportano agenti patogeni e corpi estranei all’esterno. Fai attenzione, soprattutto in inverno: l’aria fredda può assorbire meno umidità dell’aria calda. Come soluzione, puoi mettere asciugamani bagnati sul riscaldamento se hai il raffreddore.

La giusta umidità in camera da letto

Se vuoi sentirti sano e vigile, l’umidità dell’aria prima di andare a dormire dovrebbe essere leggermente superiore al 40 percento – al 60 percento dormiamo male e quindi non possiamo concentrarci il giorno successivo. Inoltre, l’umidità nella camera da letto aumenta di notte a causa della nostra sudorazione e respirazione. Per rilasciare l’umidità, è sufficiente ventilare brevemente al mattino. Puoi anche regolare l’umidità con la temperatura in camera da letto. Più calda è l’aria, più umidità può assorbire. Tuttavia, quando l’aria calda colpisce pareti raffreddate, si forma la condensa.

Evita la muffa in camera da letto

L’acqua condensata è il terreno fertile perfetto per acari, batteri e muffe in camera da letto. Se le spore entrano nel tratto respiratorio, possono scatenare allergie. È meglio mantenere la tua camera da letto priva di muffa con riscaldamento continuo, almeno nella stagione fredda. In questo modo, le pareti non si raffreddano in inverno e non può formarsi condensa. Al fine di mantenere l’umidità lontana, non dovresti dimenticare la ventilazione regolare. Puoi trovare ulteriori suggerimenti e trucchi su come evitare gli stampi nella nostra serie di stampi in tre parti.

DA VAILLANT 21 GRAD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *