Una vernice per migliorare il fotovoltaico

By | febbraio 13, 2010

Usa — Altro passo avanti nel campo dell’energia alternativa. In questi giorni un team del Mit – Massachusetts Institute of Technology – ha messo a punto una speciale vernice trasparente in materiale organico che, applicata sulle superfici dei vetri, è in grado di migliorare del 20 per cento l’efficienza delle cellule fotovoltaiche.
Un passo avanti nello sfruttamento dell’energia solare. Marc Baldo, insieme al suo team del Mit, ha studiato il modo per far arrivare più luce alle celle fotovoltaiche già esistenti. Ed ecco che è nata una speciale vernice trasparente realizzata in materiale organico.


Questa vernice, applicata sulle superfici dei vetri, è in grado di catalizzare la luce e “intrappolarla” al loro interno. Il vetro si comporta come una grande lastra di fibra ottica che obbliga la luce a scorrere verso l’esterno. Poi, per trasformarla in energia, è sufficiente sistemare le cellule fotovoltaiche lungo la cornice. In questo modo, a costi ridotti, ogni finestra di casa potrebbe diventare una fonte di elettricità.

“In fondo – spiega il professor Baldo – il tutto si riduce a un pezzo di vetro con uno strato di vernice sopra. L’idea è che la luce entra e inizia a rimbalzare verso i bordi e a quel punto tutto ciò che occorre fare è piazzare delle cellule fotovoltaiche ai lati”.

Il vetro su cui viene applicata la pellicola organica può essere applicato sopra i pannelli solari già in funzione. Grazie alla speciale vernice, l’efficienza delle cellule fotovoltaiche riesce a migliorare del 20 per cento, che in futuro potrebbe diventare un 50 per cento.

In laboratorio non è stata creata una sola vernice, ma numerose varianti in grado di coesistere sullo stesso vetro catturando frequenze di luce diverse a seconda dell’orario della giornata. Per ora l’unico inconveniente ancora da risolvere della vernice del Mit è la sua deperibilità.

One thought on “Una vernice per migliorare il fotovoltaico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *