Riscaldamento a pavimento per ristrutturazione

By | marzo 3, 2013

RISTRUTTURAZIONE APPARTAMENTO A MILANO CON RISCALDAMENTO A PAVIMENTO

Quello, che illustrerò in questo articolo, è un  caso di installazione di un riscaldamento radiante a pavimento, in un appartamento a Milano.
La particolarità di questo impianto , è il basso spessore di ingombro, che ha permesso l’installazione di questo riscaldamento. Non era possibile l’installazione di un riscaldamento a pavimento tradizionale, per vincoli vari, come : soglie, piane delle finestre e telai delle porte scrigno già murati.

IL SISTEMA WET- EPS

SEZIONE DEL SISTEMA DI RISCALDAMENTO A PAVIMENTO

Il sistema adottato si chiama WET-EPS, un sistema in cui è possibile  posare il riscaldamento a pavimento anche sul pavimento esistente senza rimuoverlo.

.IMPIANTO IN 18 MILLIMETRI DI SPESSORE.

Come si può vedere nella figura qui sopra, lo spessore del pacchetto è di 18 mm, a cui va aggiunto 1 cm di massetto speciale autolivellante ad alta resistenza, e poi il rivestimento del pavimento ( cermica, marmo, parquet ecc..).

FASI DELLA POSA.

POSA BORDO PERIMETRALE

Stesura primer e del bordo perimetrale.

Una volta coperti l’impianto elettrico e idraulico precedentemente posato, con una caldana in sabbia e cemento ( deve essere piana il più possibile), si procede a stendere un primer a base d’acqua, e la stesura del bordo perimetrale.
MASSETTO CON PRIMER
SIAMO PRONTI PER POSARE L’ISOLANTE


Posa del pannello

PARTICOLARE DEL PANNELLO VISTO IN SEZIONE

 Il pannello isolante in polistirolo ad alta densità, ha una superficie in alluminio termo riflettente, e la base in polistirolo adesivizzata.

 Questo pannello deve aderire perfettamente al piano di appoggio , e stato necessario in fase di posa utilizzare anche una pistola per colla a caldo per permettere al pannello di aderire perfettaemente al piano di posa.
 Ripeto che il pannello deve essere il più aderente possibile al fondo, pena la cattiva riuscita del sistema.

 FINITURA IN ALLUMINIO DEL PANNELLO

Il pannello deve essere aderente, perchè sopra il pannello andrà un massetto di 1 cm, e il solo peso del materiale non è sufficiente per tenere basso il pannello.Il materiale del massetto potrebbe infiltrarsi sotto il polistirolo, favorire il galleggiamento e altri problemi che compromettono il funzionamento del sistema.

PANNELLO ISOLANTE IN FASE DI POSA


Si capisce anche come la stesura del primer sia molto importante per far si che il messetto sottostante non si sfaldi o crei polvere, impedendo alla colla di aderire


Posa della tubazione

La tubazione ha un diamtero di 12mm, ed è in Pe-x acinque strati con barriera anti ossigeno EVOH. Il diametro particolarmente piccolo di questo tubo rende, scrupolosa e accurata la posa delle serpentine per evitare schiacciamenti o restrizioni della sezione di passaggio.
La tubazione va posata, come da disegno, precedentemente preparato, seguendo scupolasamente i metri di tubazione che devono formare l’impianto; in modo che sia tutto bilanciato, e funzioni correttamente.


COLLETTORE DISTRIBUZIONE VISTO DALL’ALTO CON LE REGGI CURVE IN PLASTICA

COLLETTORE DI DITRIBUZIONE VISTO FRONTALMENTE

COLLETTORE DI DISTRIBUZIONE PARTICOLARE DEI RACCORDI SDOPPIA CIRCUITO

PARTICOLARE DEL TUBO INSERITO NEL PANNELLO


POSA DEL MASSETTO AUTOLIVELLANTE

Il massetto viene fatto con un autolivellante, speciale fornito da noi e miscelato con acqua e pompato sul piano.
Il massetto è progettato appositamente per il riscaldamento a pavimento;per cui ha carateristiche uniche e superiori ai massetti tradizionalmente utilizzati.
Le caratteristiche sono:
  • Altissima conduciblità termica
  • Bassa inerzia termica
  • Bassa dilatazione termica
  • Altissima resitenza meccanica
AUTOLIVELLANTE IN FASE DI POSA

Non è necessaria la rete o fibra di rinforzo, e non sono necessari giunti di dilatazioni per superfici continue fino a 300 mq.

DETTAGLIO DELLA POSA DELL’AUTOLIVELLANTE

TECNICO CHE PROCEDE ALLA POSA DEL MASSETTO AUTOLIVELLLANTE

MASSETTO E’ FINITO DEVE SOLO ASCIUGARE

Le aspettative su questo tipo di riscaldamento a pavimento sono tante, sopratutto in tempi di risposta e in fatto di rendimento, ti aggiorneremo con dati certi e precisi quando la casa verrà abitata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *