Riduzione della temperatura nei vecchi impianti sovradimensionati

By | aprile 17, 2010

Spendere meno gas, sfruttare di più la caldaia a condensazione, con un impianto a caloriferi è possibile, ancor meglio se l’impianto è vecchio….ecco perchè………

In base all’esperienza, negli edifici vecchi vi sono spesso radiatori sovradimensionati.
Il sovradimensionamento deriva da un lato da un dimensionamento eccessivo durante l’installazione iniziale, dall’altro dalle misure condotte nel corso degli anni per l’isolamento termico degli edifici: le finestre con vetri isolanti, e l’isolamento termico di tetto e facciate hanno ridotto notevolmente il fabbisogno di calore di riscaldamento,ma i radiatori non sono stati modificati. La temperatura di mandata e ritorno potrebbe dunque essere abbassata rispetto al dimensionamento originario (ad es. 90/70°C).
Questo parametro andrebbe preso bene in considerazione.
Anche quando si procede a ristrutturare un appartamento o una casa, anche mantenendo i corpi scaldanti del precedente impianto, il risparmio è notevole e si andrebbe ad aumentare il rendimento di una caldaia a condensazione.
Applicare poi una valvola termostatica in ogni stanza, è un suggerimento da prendere sul serio, perchè si andrebbe, in primo luogo a diversificare la temperatura stanza per stanza, ed eventulamente a sfruttare gli eventuali apporti gratuiti di calore come ad esempio; elettrodomestici funzionanati, presenza di più persone, piani di cottura ecc…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *