Ridurre le dispersioni di calore

By | agosto 1, 2009
Per migliorare il nostro fabbisogno energetico o classe energetica della nostra casa, per prima cosa andrebbero diminuite le dispersioni che l’edificio ha con l’esterno. Questo comporta di ridurre il carico termico invernale ma anche estivo, con conseguente risparmio economico.
Il migliore sistema di isolamento termico che esista è il sistema a “cappotto”.
Ce ne sono di diversi tipi e modelli, ma in generale è ottimo perchè consente di isolare perfettamente anche case già costruite in passato senza eseguire moltissimi lavori. Ma è otttimo anche per le costruzioni nuove perchè non esiste sistema migliore di solamento.
Trovandosi all’esterno dell’edificio, il cappotto avvolge totalmente tutta la struttura si una casa, evitando così i ponti termici. Si perchè in passato si mettevano isolanti nei muri, ma tra pilastro, e muro, o tra muro e soletta, restava scoperta, con conseguente “fuga di calore” verso l’esterno.
Un punto dolente per le dispersioni, vengono rappresentati anche dai serramenti.
Se hanno un pò di anni vale la pena sostituirli, sopratutto se hanno ancora vetri semplici.
Il vetro con camera ed il serramento con taglio termico rappresentano sicuramente un buon investimento per la propria casa. Come nel caso del cappotto sono spese che non sono indifferenti, ma considerando i benefici che apportano, e calcolando che sono spese che possono essere sottoposte alla detrazione del 55% e lIVA agevolata, se una persona ha appena la possibilità di farle sarebbe opportuno fare.
Spese che verranno recuperate anche dal risparmio che si ha sulla bolletta del gas
Se pensi che la maggior spesa per una famiglia nel periodo invernale è il riscaldamento della propria casa i conti sono subito fatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *