Progettazione e problemi in passato con la Geotermia

By | marzo 7, 2010

Ci sono stati, in passato casi in cui la geotermia aveva dei grossi problemi.
Questo tipo di impianto,è dal mio punto di vista, il migliore in assoluto e sarà la nuova fonte energetica del futuro, surclassando molto il solare termico.
Il problemi principali di questo tipo di impianto sono la scarsissima informazione a riguardo, e lo scetticismo di molti progettisti, che addirittura sconsigliano questo tipo di impianto.

Perchè?

La progettazione di un impianto geotermico è fondamentale.

Da quanto abbiamo appreso fino adesso, risulta chiaro , che prima di installare le sonde geotermiche, è necessario indagare e redarre uno studio geologico approfondito.
Nello studio geologico, vanno individuati: litologia, stratigrafia, idrologia del sottosuolo, conducibilità e diffusità.
In mancanza di questo studio, se si va a spanne o si apprendono i dati diffusi in tabelle o nella letteratura tecnica, si può incorrere in errori fino al 30%, sulla resa termica delle sonde geotermiche, che in termini numerici può variare da 20 a 100 w per metro lineare, con un valore medio di 40-60 w.

La mancanza di uno studio geologico preliminare, ha causato spesso in passato il sovradimensionamento dell’impianto, con conseguenti extra costi e uno stallo nello sviluppo e diffusione di questo impianto.
La geotermia va dunque fatta installare da ditte specializzate che lavori con stretta collaborazione di termotecnico, geologo, in modo che vengano realizzati impianti geotermici perfettamente idonei alla effettiva richiesta termica.

E’ bene ricordare che un impianto geotermico opera in condizioni ottimali con di scambio termico, se il circuito di riscaldamento, è a pannelli radianti, e se inoltre è previsto il controllo della temperatura in entrata e uscita della pompa di calore

One thought on “Progettazione e problemi in passato con la Geotermia

  1. geotermia

    Gracias por compartir con todos nosotros toda esta amena información. Con estos granitos de arena hacemos màs grande la montaña Internet. Enhorabuena por este post.

    Saludos

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *