PANNELLI RADIANTI SOFFITTO BERGAMO

By | giugno 29, 2014

Andiamo ad arricchire la nostra gamma di impianti che andiamo ad offrire alla nostra clientela , inserendo i pannelli radianti a soffitto.
Infatti oltre a questo articolo e altri, inseriremo al interno del nostro sito come proposta di impianto, anche i radianti a soffitto.
Questo perché in tema di risparmio energetico, di edifici in classe A, di riqualificazione energetica e di utilizzo di fonti di energia alternativa, questi impianti assumono un peso determinante oggi ma sopratutto nel futuro prossimo.

RISCALDAMENTO RADIANTE A SOFFITTO E LE CREDENZE SBAGLIATE.

E’ opinione diffusa che i sistemi radianti a soffitto, non siano il massimo, e si preferisce utilizzare il pavimento radiante.
Anche i miei clienti quando parlo di questi sistemi, mi dicono subito che non possono andare bene, in quanto il calore da come ” è noto” di propaga dal basso verso l’alto.
Questa affermazione è completamente sbagliata   in quanto è legata ad una visione della propagazione della calore in modo tradizionale. Ma nei sistemi radianti, il sistema di riscaldamento non produce moti convettivi e circolazione d’aria, ma riscalda per irraggiamento. 
Affermare che riscaldare dal soffitto non è una buona soluzione, significa non aver capito appieno neppure il funzionamento di un riscaldamento a pavimento.


RISCALDARE IN MODO NATURALE

Il riscaldamento radiante a soffitto, superati pregiudizi, si scopre come un sistema altamente efficiente ma anche molto confortevole .
Riscaldare e rinfrescare gli ambienti di casa nel modo più naturale possible:
In natura caldo e freddo vengono dall’alto, di giorno la terra assorbe la radiazione solare riscaldandosi, e come effetto secondario per contatto anche l’aria; di notte avviene il contrario la terra irraggia il calore assorbito durante il giorno verso il cielo, raffreddandosi.

RISCALDARE SENZA VINCOLI.

Qui l’architetto entra decisamente in gioco perché gli si offre la possibilità di sfruttare questa superficie per ottimizzare il processo costruttivo, esprimere forme e movimenti che arricchiscono l’ambiente, aumentare fino a 3-4 volte le performance e, in generale, godere di maggiore libertà espressiva.
Questo video è molto esplicativo  ti consiglio di guardarlo.

VANTAGGI 

-Riscaldamento invernale

Durante questa funzionalità il pannello radiante, a soffitto e/o anche a parete, viene riscaldato dal fluido circolante al suo interno in modo da raggiungere sulla superficie valori di temperatura normalmente compresi fra i 22 e 28°C. La radiazione infrarossa emessa a queste temperature irradia e riscalda il pavimento e le pareti circostanti in modo da portare anch’esse a temperature di confort, normalmente più basse di quella del pannello di solo 2÷4°C, tanto meno basse quanto maggiore è l’isolamento termico dell’edificio. L’aria viene di conseguenza riscaldata dalle superfici stesse portandosi a valori leggermente inferiori (1÷2°C) ma con grande uniformità sia orizzontale che verticale; non si creano quindi le tipiche stratificazioni dei sistemi tradizionali e nemmeno i fastidiosi movimenti d’aria forzata (tipici dei fan-coils), né i movimenti di polvere.

Riscaldamento estivo

In estate il pannello radiante viene raffreddato dal fluido interno in modo da raggiungere temperature superficiali che in certe condizioni possono essere anche inferiori ai 18°C; di norma la sua temperatura superficiale varia fra i 18 e 22°C.
In questa condizione il pannello assorbe il calore irraggiato dalle altre superfici più calde che quindi si raffreddano a loro volta, anche se una leggera differenza (0<ΔT<6 a="" all="" anche="" aria="" assorbimento="" calore="" che="" convezione="" creando="" dell="" determinano="" di="" diffusa="" discendente="" div="" e="" i="" irraggiamento.="" mantenuta.="" naturale="" pannelli="" parete="" per="" raffreddamento="" sempre="" si="" soffitto="" somma="" un="" una="" viene="">

Il raffreddamento del pannello comporta però la necessità di evitare fenomeni di condensa dell’umidità dell’aria sulla sua superficie; per questa ragione viene variata la temperatura di mandata proporzionalmente alla temperatura di rugiada dell’aria
Questa modalità di regolazione protegge il pannello in qualsiasi condizione di umidità, anche senza il funzionamento del deumidificatore, ma ne può variare la capacità di raffrescamento.

REGOLAZIONE TEMPERATURA

La temperatura dell’ambiente può essere regolata direttamente sulla sonda sense|magic oppure sul PC o sul palmare (iPhone, Android ecc.). Attraverso il sensore di temperatura operante posto sul frontale della sonda viene rilevata l’influenza termica contemporanea del calore radiante e dell’aria (chiamata temperatura operante), come avviene per il corpo umano.
In base al valore impostato e quello rilevato la regolazione provvede a variare la temperatura di mandata dell’acqua e, in sequenza, alla apertura o chiusura delle valvole ON-OFF che ne controllano la circolazione ai pannelli in modo da garantire la temperatura ambiente desiderata. Possono essere applicate fasce di confort orarie, giornaliere e settimanali.
Valori tipici di impostazione: INVERNO 20÷22°C – ESTATE 24÷26°.

REGOLAZIONE DI MANDATA

La temperatura di mandata del fluido ai pannelli è regolata secondo la logica OECP (Optimized Energy and Comfort Performance).
Questo complesso di logiche che governa la temperatura degli ambienti si ispira ai concetti fondamentali di efficacia ed efficienza.
Ciò significa che, in sequenza di priorità, gli obiettivi principali che la regolazione persegue riguardano:
la velocità di messa a regime, la protezione dai fenomeni di condensazione, la linearità della temperatura nel tempo, l’apprendimento dell’inerzia termica degli ambienti;
il rendimento energetico dei generatori e, più in generale, l’ottimizzazione del consumo energetico.
I principali parametri coinvolti in tale complesso sono:
la temperatura di mandata del fluido termovettore dei pannelli radianti, la temperatura operante delle zone, la temperatura di rugiada delle zone. Le logiche inoltre si articolano, pur mantenendo molti criteri comuni, in quelle per il riscaldamento ed in quelle per il raffrescamento.

La base della logica consiste in un calcolo della temperatura di mandata di tipo Proporzionale/Integrale in funzione dello scostamento rilevato fra la temperatura operante rilevata e quella impostata sulla sonda ambiente. Tale logica offre importanti vantaggi rispetto alla tradizionale compensazione climatica con sonda esterna:
È di semplice configurazione in quanto richiede solo l’impostazione della temperatura di mandata massima.
Tiene conto dei guadagni interni ed esterni che ogni locale può avere.
Fornisce potenza maggiore quando il locale è termicamente più lontano dal valore richiesto accelerando il tempo di messa a regime.
Fornisce la giusta potenza quando il locale raggiunge il set, proporzionale a quella che l’ambiente sta disperdendo, favorendo così l’efficienza del generatore.
Nei locali già a regime le valvole elettrotermiche cominciano a chiudere quando un locale non a regime chiede di essere riscaldato e quindi anche una temperatura di mandata temporaneamente maggiore.
Utilizzando le fasce di programmazione la regolazione calcola automaticamente il tempo di anticipazione per garantire i valori termici richiesti per i periodi impostati.

La deumidificazione dell’aria

In estate l’umidità presente nell’aria modifica sia le prestazioni termiche del pannello radiante in raffrescamento sia le condizioni di confort dal momento che valori via via più alti di umidità riducono la naturale traspirazione del corpo per osmosi della membrana cellulare. Le unità di deumidificazione air|magic provvedono a mantenere il valore dell’umidità relativa sul livello di confort (55÷65%) reimmettendo in ambiente l’aria deumidificata a temperatura neutra (24÷26°C), eliminando così i fastidi di una immissione fredda.
L’azione deumidificante può essere effettuata anche per fasce orarie evitando le ore o i giorni non indispensabili.
È utile sapere che l’umidità è una pressione che si espande naturalmente, per cui tende ad uniformarsi da sola fra i locali senza particolari necessità di canalizzazione.
IMMAGINI E PRODOTTI DI : MESSANA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *