Meglio una pompa di calore geotermica o una pdc aria acqua?

By | gennaio 19, 2012

Le pompe di calore stanno diventando negli impianti moderni, dei generatori di calore molto importanti, che vanno a integrare se non a sostituire, la caldaia.
Le pompe di calore che si stanno diffondendo sono il modello geotermico e il modello aria-acqua.

Quale scegliere?

In effetti è una bella domanda, ma entrambe le pompe di calore, presentano pregi e difetti vediamone alcuni.

I pregi delle pompe di calore aria-acqua sono:

− non necessitano di terreno esterno e neppure di specifiche autorizzazioni;

− non richiedono costosi interventi di scavo per la  posa in opera degli scambiatori di calore;

− non limitano le possibilità d’utilizzo del terreno sotto cui sono posti gli scambiatori.

Inoltre l’aria come sorgente fredda delle PDC non teme, nel tempo, un suo degrado termico:
pericolo questo a cui sono esposte le sorgenti degli impianti geotermici quando viene sottratto troppo calore al terreno.

I maggiori difetti sono:

Rendimento non costante della pompa di calore; infatti sfruttano l’aria esterna, che nel periodo invernale può raggiungere temperature molto basse, facendola lavorare con COP molto bassi; in questi casi l’impianto funziona con costi molto elevati.

Per cui, nelle zone del nord o zone particolarmente fredde, far funzionare solo la pompa di calore diviene sconveniente in termini economici, e in effetti è consigliabile l’utilizzo con una integrazione di una caldaia.
Nelle zone del Nord, diviene con le pompe di calore utilizzare un sistema Multi-energy.

Le pompe di calore geotermiche invece, sono esattamente l’opposto delle pompe di calore aria-acqua.
Queste possono veramente sostituire la caldaia, perchè hanno rendimenti molto costanti nell’arco dell’anno.

Da segnalare che le geotermiche hanno un costo più elevato dovuto al costo della trivellazione e delle pratiche regionali per permettere di sfruttare il sottosuolo.
In entrambi i casi si deve segnalare anche il grande vantaggio delle pompe di calore di essere reversibili, nel senso che possono funzionare anche nel periodo estivo in raffrescamento (rendimento maggiore con geotermico)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *