Lampadine Led

By | gennaio 6, 2011

I led esistono da diversi decenni, noti per lo più come puntini colorati di segnalazione nelle apparecchiature elettriche, ma negli ultimi anni hanno raggiunto livelli tecnologici molto elevati, diventando oggi veri protagonisti dell’illuminazione.

I principali vantaggi della luce a led sono:

– lunghissima durata: da 50.000 a 100.000 ore di funzionamento, che equivale a dire oltre 50 volte la durata di una lampadina tradizionale (speriamo che nessuno le stia ancora utilizzando) ma equivale anche a 6-10 volte la durata di una lampadina a risparmio energetico
– elevata intensità luminosa
Il rendimento raggiunge oggi mediamente i 40-60 lm/W con punte di 100-120 contro i 20 lm/W delle lampade ad incandescenza
– bassissimo consumo, inferiore anche alle luci a risparmio energetico<.br> Il consumo di una luce led di buona intensità varia infatti dai 2 ai 5 Watt.

Chi le utilizza in casa, alimentandole a 220V, può quindi avere un bel risparmio in bolletta, mentre chi sta cercando una soluzione d’illuminazione alimentata da pannello fotovoltaico(ad esempio in baita, in giardino, in camper, ecc..) avrà anche il vantaggio che la soluzione totale costerà meno.
Infatti il bassissimo consumo dei led farà sì che pannello fotovoltaico e batteria (che sono i componenti che maggiormente influiscono sul costo di un sistema fotovoltaico isolato) potranno essere scelti di taglia inferiore, e quindi il costo totale del sistema completo sarà inferiore.

Rammentiamo inoltre che la luce led non produce calore, e questo è un altro vantaggio operativo

Per contro, per un utilizzo ottimale delle luci a led occorre considerare alcuni aspetti:

-il costo di acquisto dei led è un po’ più elevato rispetto ad una lampadina a risparmio energetico.
Se il led è destinato ad uso domestico, quest’aspetto si ripaga però con la maggior durata, in quanto probabilmente non dovremo mai sostituire una lampadina a led nell’arco di una vita: se infatti immaginiamo di accenderla per 3 ore al giorno, 100.000 ore equivalgono ad oltre 90 anni di vita, periodo in cui avremmo dovuto sostituire c.a. 10 lampadine a risparmio energetico e c.a. 100 lampadine tradizionali.
Nel caso invece di impianti alimentati da pannelli fotovoltaici, il maggior costo è subito largamente bilanciato dal minor costo del pannello e della batteria, grazie al minor consumo.

Il colore della luce, da alcuni considerata troppo bianca. oggi non è più un limite, in quanto i produttori propongono diverse varianti di colore dal bianco freddo al bianco caldo, per chi preferisce la luce delle lampadine classiche
Ed è anche da ricordare che con i led è possibile ottenere qualsiasi colore, ed anche effetti luminosi

– la direzionalità della luce.

Una luce led è molto intensa ma, a differenza delle lampadine tradizionali, emette luce all’interno di un cono di ampiezza variabile da 30 a 160°.

Questa caratteristica ha portato in passato a far apparire la luce led meno soddisfacente delle lampadine tradizionali, ma oggi utilizzando lampadine led di ultima generazione (vedere ad esempio la seguente lampadina led del consumo di soli 2,5W), si ottiene un’illuminazione molto simile a quella tradizionale
Ripensare l’illuminazione
Siamo oggi abituati ad avere luci forti (spesso troppo forti) e centrali, che diffondono inutilmente la luce dove non serve.

E’ pertanto opportuno ripensare ad un utilizzo più pratico ed ecologico della luce, non soltanto spegnendola quando non serve, ma anche andandola a collocare dove serve e scegliendo l’intensità luminosa che serve.
Potremmo scoprire ad esempio che la lampada alogena da 100 Watt che utilizziamo come luce da tavolo o da scrivania è uno spreco inutile, e che ci si vede bene anche con una luce a led da 3 Watt.
Illuminazione creativa

Dove è inoltre necessaria una luce particolare, grazie ai led sono oggi disponibili soluzioni innovative e creative, come ad esempio strisce di led rigide o flessibili, che consentono di diffondere la luce in modo efficace anche in spazi ristretti creando effetti luce sorprendenti.
In conclusione
Quando pertanto dobbiamo “creare” la luce in un ambiente, in giardino o per un’insegna luminosa è certamente possibile ed efficace studiarla in modo da utilizzare le numerose soluzioni a led disponibili, con notevoli vantaggi economici ed ecologici, soprattutto se si tratta di soluzioni da alimentare ad energia solare.

Dove invece vogliamo “sostituire” luci già esistenti cercheremo la più idonea tra le numerose soluzioni led oggi esistenti.

E’ importante ricordare che le luci led sono disponbili sia a 12V c.c. per uso con pannelli solari, sia a 220V c.a. per uso domestico o industriale

One thought on “Lampadine Led

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *