Caldaia a Pellet Bergamo

By | novembre 2, 2010

Abbiamo recentemente, installato una caldaia a Pellet a Gorlago in provincia di Bergamo.
La caldaia è stata inserita in un impianto già esistente, murale alimentata a gpl.

La caldaia installata, è quella raffigurata nell’immagine soprastante, La caldaia è costruita dalla ditta  Clima termomeccanica .
Il circuito del riscaldamento non viene alimentato direttamente dalla caldaia, ma attraverso due circuiti separati.
Il primario è un circuito a vaso aperto, mentre il secondario è il circuito per il riscaldamento già esistente.
Il tutto fornito in un kit, prodotto da mg. system di Verona.
Con questo kit è possibile integrare caldaia a gas esistente, caldaia a pellet, pannelli solari termci, produzione acqua calda sanitaria, in un sistema totalmente integrato,
M5000 new e un kit di separazione per impianti a combustibile solido a vaso aperto con abbinamento ad un puffer di accumulo sanitario
-E composto da un circuito primario(fonte di calore a vaso aperto) e un circuito secondario (fonte di calore a vaso chiuso).
-Quando il puffer è a temperatura il kit devia l’acqua sul riscaldamento
-Consente di istallare il vaso d’espansione appena sopra il camino circa 30cm
-Mediante la centralina si ha lo spegnimento della caldaia a gas quando il termocamino raggiunge la temperatura di regime.
-Viene fornito fissato in dima con cavi per il cablaggio, la centralina elettronica di gestione e compresa nel kit, cassetta ad incasso optional
FUNZIONI
–          separazione circuiti primario e secondario
–          interfaccia con puffer di accumulo sanitario
–          interfaccia caldaia a gas
–          funzione anticondensa
APPLICAZIONI
–          Termocamini,termocucine stufe a pellet idro caldaie a biomassa
VERSIONI
–         30-60-80 KW
NORMATIVE

 M5000 mette a norma gli impianti che come cita il documento Ispesl del 18/09/2006 nel caso nella stessa abitazione si superino i 35 kw sommando più fonti di calore es: termocamino e caldaia a gas  la presenza di uno scambiatore di calore costituisce interruzzione idraulica e separazione degli impianti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *