Aria condizionata : consigli per gli acquisti

By | maggio 28, 2012

Con l’arrivo della bella stagione e del caldo, il mercato dei condizionatori incomincia ad entrare nel “vivo”.
Quando si parla di aria condizionata e quando si deve scegliere un marchio rispetto ad un altro, non conoscendo a fondo queste macchine, ci si affida molto al sentito dire, al passa parola.

Molto spesso però queste scelte non sono ponderate bene, ma vengono solo prese grazie al marketing delle case costruttrici. Non a caso moltissimi marchi famosi, investono parecchio in campagne pubblicitarie, restando bene impresse nelle menti di noi consumatori.
Spesso però spendere di più per un condizionatore rispetto ad un altro, non è proprio così vantaggioso.

Se mettessimo su una bilancia le qualità di tutti i condizionatori mettendole a confronto con il prezzo pagato, anche voi vi stupireste.

Ma la qualità, l’affidabilità e l’efficienza dove la mettiamo?

Con l’esperienza che ho maturato sul “campo” posso dire che quasi tutti i marchi ( tecnologia giapponese per lo più) sono affidabili ed efficienti… e silenziosi !
I compressori poi vengono costruiti da pochi, e messe anche in macchine molto blasonate.

L’assurdità è che si è disposti a spendere qualcosa in più per le macchine quando, invece per l’installazione si tende a spendere meno possibile, come quest’ultima fosse quella meno importante.

Nulla di più sbagliato, la miglior macchina può essere la peggiore  se non installata correttamente, e mi è capitato di sentire con le mie orecchie di condizionatori installati in cui era decaduta la garanzia prima ancora dei due anni per installazioni non corrette.

Se volete un consiglio poi ,acquistate i climatizzatori e fateli installare dalla stessa azienda, in modo che avrete un referente solo in caso di problemi evitando di rimpallarsi di responsabilità; in questo modo poi potrete usufruire dell’iva al 10% e della detrazione fiscale del 36%.

Ultima cosa ma molto importante, manutenzione manutenzione !!
Non sto parlando di cose difficili ma solo di sostituire o pulire i filtri interni degli split, pulire la batteria esterna, di sanificare l’interno dello split ( virus e batteri vi annidano indisturbati), e una controllatina delle pressioni del gas di esercizio.

Sono delle piccole cose, ma vi parlo di esperienza .NESSUNO fa !!  Potreste farlo anche voi , oppure fatelo fare alla ditta che ve lo ha installato.
Quando smonto split funzionanti anche solo da due anni, vedo cose da non credere! e mi chiedo come possano funzionare correttamente.

Efficienza e rendimento vanno a farsi fottere, a dispetto che voi abbiate scelto le macchine più performanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *